Sponsor 2019 - Società che collaborano tutti anni con TaeKwon-Do Sardegna e con la Scuola Adelante di Capoterra:

sponsors

Vedi tutti sponsor

Campionato Europeo a Sarajevo, in Bosnia

Storico risultato per la scuola Taekwon-Do Sardegna, in gara al campionato europeo con la nazionale di Taekwon-Do Fitae ITF.

Si sono svolti a Sarajevo, in Bosnia, dal 10 al 13 Ottobre, i campionati europei di Taekwon-Do ITF, categorie junior e senior, specialità individuali e a squadre.

Tra i 47 azzurri in gara, 16 sono della scuola Taekwon-Do Sardegna, diretta dai maestri Silvia Farigu e Christian Oriolani e conquistano 4 Ori, 1 Argento e 5 Bronzi, contribuendo a portare l'Italia al 6°posto nel medagliere generale, su 30 nazioni partecipanti.

Dopo la cerimonia di apertura, la manifestazione prende avvio con le specialità di forme e combattimento tradizionale. 

La prima medaglia arriva con l'argento della squadra femminile composta da 4 rappresentanti sarde , Silvia Farigu, Chiara Loi, Marta Cabras, Veronica Placido e la veneta Agnese Saccon che si fermano solo davanti alle atlete norvegesi.

Il titolo di campioni d'europa arriva invece con il team maschile, composto interamente da atleti della scuola sarda che regalano la prima medaglia d'oro all'Italia. Capitanati dal maestro Christian Oriolani, salgono sul gradino più alto Maurizio Lai, Stefano Pilloni, Nicola Zanda e Mattia Spano.

Il secondo oro arriva poi con il duo Farigu e Oriolani nel combattimento tradizionale che per il terzo anno consecutivo si riconfermano campioni in questa specialità.

Con le gare a squadre juniores arriva anche il bronzo del team femminile con Carla Melis e Irene Murru tra le 5 titolari.

Gli altri successi arrivano nella gara individuale con l'Oro di Carla Melis nella categoria forme III dan juniores e Silvia Farigu nella categoria forme maestri  IV-VI dan.

Sul podio anche Maurizio Lai, bronzo forme II dan senior, Veronica Placido, bronzo forme III dan senior femminile, Mattia Spano, bronzo forme III dan senior maschile.

Le altre giornate di gara sono state dedicate al combattimento sportivo individuale e a squadre e alle tecniche di rottura su tavola, di abilità e potenza.

Per gli atleti sardi bronzo per Pierluigi Tatti nel combattimento -56kg juniores, che mostra grande maturità e si ferma davanti al campione sloveno, dopo aver mantenuto il vantaggio per buona parte del match.

Da  menzionare anche la prestazione degli atleti Luigi Zanetti, Lorenzo Migliaccio, Matteo Gerina e Gabriele Serrau, che alla loro prima esperienza in azzurro dimostrano di avere tutte le carte in regola per essere competitivi a livello internazionale.

Un successo senza precedenti per la scuola sarda sia in termini numerici di atleti convocati, che per gli ottimi risultati ottenuti. Estremamente soddisfatti i tecnici Farigu , Oriolani e Danese,che si mettono subito a lavoro per preparare i prossimi eventi facendo tesoro di questa memorabile esperienza.